La casa della storia postale

Nella sua edizione del 13 gennaio 2022, la "Bote der Urschweiz" ha raccontato in dettaglio il Museo Bauernhof che ora è stato aperto. L'articolo fornisce approfondimenti sulla mostra e introduce anche il team del Museo Bauernhof.

Bote Januar 2022001_edited.jpg

Lo "Schweizer Briefmarken Zeitung SBZ" riferisce sull'apertura del museo nel numero 12/2021:

Museumseröffnung Bericht.jpg

Il giornale "Bote der Urschweiz" il 28 Dicembre 2020 ha scritto in un articolo dettagliato del Museo "Bauernhof" completamente rinnovato. Nell' intervista, Kurt Kimmel fornisce una panoramica sui progetti del Museo di storia postale:

Bote%20Dezember%202020_edited.jpg

Il Museo "Bauernhof" è pronto !

A Dicembre 2020 tutti i lavori di ristrutturazione e riqualificazione sono stati completati e il "Bauernhof" brilla di un incantevole antico, ma anche di un nuovo e fresco splendore! Il 15 Dicembre 2020 è stato effettuato il sopralluogo da parte dell'ufficio tecnico del comune di Arth, che ha sottoscritto legalmente il verbale di collaudo senza ulteriori vincoli. Non appena avremo allestito il museo e il Covid-19 ne consentirà l'apertura, saremo lieti di informarvi in questa stessa sezione.

Il giornale "Bote der Urschweiz" del 9.12.2020 scrive della fine dei lavori di ristrutturazione del "Bauernhof" e spiega i progetti per la prossima apertura del prossimo anno:

Goldau001.jpg

L'interessante e complessa opera di ristrutturazione sta procedendo bene. La storica casa in legno, alla Gotthardstrasse di Goldau, è stata costruita a metà del XVIII secolo e nel corso del tempo è stata più volte ricostruita, ampliata e perfino trasferita. In primo luogo dovevano essere valutate le fondamenta dei massici muri portanti. Oltretutto andava tenuto conto delle condizioni dell'edificio durante tutti i lavori di ristrutturazione. D'altronde tutti i componenti portanti a partire dal piano terra sono in legno, ad eccezione del vano ascensore.

Haus Umbau.jpg

Autorizzazione della commissione per l'edilizia del comune di  Arth del 25 Giugno 2018

Con una lettera del 26 giugno 2018 è stata accordata la concessione per la trasformazione dell'ex ristorante "Bauernhof" in un museo di storia postale: "Con una grande sala pranzo, utilizzabile anche per assemblee e seminari, sale espositive e uffici al primo piano, un appartemento con balcone ai piani superiori, ascensore con ingresso per disabili e ripostigli nel seminterrato, tutto in conformità con i nostri documenti di progettazione che tengono conto delle norme di protezione antincendio e dei desideri delle autorità volte alla salvaguardia dei monumenti".

Nei giornali "Bote der Urschweiz" del 30.4.2018 e "Rigi Post" del 3.5.2018 è stato presentato il nostro progetto di ristrutturazione:

Bote der Urschweiz.png
Rigi Post 2.png

  • Decreto del Consiglio Governativo del Cantone Svitto del 5 Dicembre 2017: "L'edificio storico è ora classificato nel KIGBO come monumento d'importanza regionale anzichè locale".

  • Giornata del ricordo "Gasthaus Bauernhof", Sabato,1 luglio 2017: "Lo storico edificio a Goldau, acquisito dalla Fondazione Kimmel nel Marzo 2017 conserva ancora oggi molti ricordi del noto ospite ed ex proprietario "Seppetoni Niederberger". 
    Al fine di ristrutturarlo completamente, l'edificio è attualmente in fase di sgombero. Gli interessati sono cordialmente invitati a passare per un sopralluogo  sabato 1 luglio 2017, tra le ore 09.00-12.00 / 14.00-17.00  al Bauernhof".

  • Marzo 2017:"Il noto " Bauernhof" di Goldau, conosciuto oltre regione, è ora in nuove mani. La Fondazione Kimmel, in qualità di nuovo proprietario, intende trasformare l'ex ristorante in un museo nazionale. Dovrebbe ripercorrere la storia postale ed essere la sede di mostre di francobolli".

Rigi Post.png